I Luoghi della Repubblica di Salò

La seconda guerra mondiale investì tutta l'Italia e la tagliò in due pezzi: da Roma in giù l'esercito si affiancò alle forze anglo-americane, al nord invece una grande resistenza si opponeva all'avanzata. Nacque così la Repubblica Sociale Italiana e il governo venne insediato a sud-ovest del lago di Garda. Con capitale Salò, Mussolini ed Hitler tentarono di riorganizzare l'Italia fascista.

La presenza oggi di questo periodo storico è estremamente viva, in questa cornice paesaggistica naturale unica al mondo, si inseriscono monumenti e testimonianze di varia natura delle tante  culture che hanno plasmato il territorio.
A Gargnano si insediò Mussolini, nella fantastica Villa Feltrinelli, arredata all'epoca in modo modesto e semplice. A Bogliaco risiedevano Giovanni Dolfin, il responsabile della Segreteria Particolare, le guardie di Mussolini nella Caserma degli Alpini e le truppe della R.S.I nel campo da golf. Palazzo Bettoni diventò la sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
A Maderno trovavano dimora i funzionari più vicini a Mussolini mentre Gardone Riviera si divideva in località di prestigio (grazie alle tante ville poste sul lago) e presidio ospedaliero (zona franca per la Convenzione Internazionale di Ginevra).
Salò era sede del Ministero degli Esteri e della Cultura Popolare, senza dimenticare poi che qui veniva ospitato il Comando della Polizia di Salò e della Guardia Nazionale Repubblicana (prima Arma dei Carabinieri).  Da Salò a Desenzano, passando per Portese e San Felice del Benaco, vi sono tantissime altre ville e residenze di ministri e collaboratori stretti di Mussolini.

La Repubblica era distribuita su tutto il territorio gardesano e risultava praticamente impossibile per i vari ministri comunicare. Quando iniziarono i bombardamenti e il conflitto si inasprì, tutti i collaboratori dovettero affrontare giorni di cammino per raggiungere Mussolini e prendere le decisioni importanti.
L'Italia rimase divisa fino al 1945, anno della Liberazione, anno della Fine della Repubblica Sociale di Salò. Mussolini e i suoi più alti funzionari morirono il 28 aprile nei pressi del lago di Como.


Residenza di Benito Mussolini


La darsena di D'Annunzio e Mussolini